Introduzione all'Ipnosi Regressiva

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Tra tutte le tecniche ipnotiche, sicuramente l’Ipnosi Regressiva è quella che più affascina e che maggiormente “stuzzica” la nostra curiosità e la grande diffusione che sta avendo in questi ultimi anni ne è la dimostrazione.


Come molti altri aspetti legati all’ipnosi, ancor di più l’ipnosi regressiva, è tuttora ammantata di un’aura di mistero, misticismo e magia. Tuttavia questa metodologia viene utilizzata già da molti anni anche in campo clinico con enorme successo.

Proprio per la sua specificità, l’Ipnosi Regressiva (sopratutto se facciamo riferimento alla regressione ante vita o a vite precedenti) coinvolge le nostre credenze. Tuttavia per cercare di comprenderla nel miglior modo occorre fare uno sforzo di spogliarla di qualsiasi “vestito” e rimanere esclusivamente sugli aspetti fenomenologici.
 
La nostra conformazione fisica e psichica ci rende capaci di interagire con l’ambiente, di relazionarci con gli altri e con noi stessi. Durante una vita possiamo essere coinvolti in situazioni terribili di disagio o paura e, nello stesso tempo, vivere esperienze bellissime e coinvolgenti come... l’AMORE.

Nonostante le nostre immense ricchezze, possibilità e potenzialità, condividiamo (sopratutto in occidente) una PERCEZIONE del tempo come un susseguirsi lineare e irreversibile di eventi. Aldilà delle credenze o fedi che ciascuno può avere, il tempo, nel nostro quotidiano, rappresenta una barriera invalicabile, un movimento inesorabile.

La possibilità di tornare indietro nel tempo, di rivivere (e magari “correggere”) i momenti del nostro passato ci attira fortemente perché ci rimanda all’idea di poter oltrepassare quella barriera, di vincere l’ineluttabilità della vita ed, in ultima analisi, della morte. L’ipnosi regressiva in qualche modo ci offre questa Possibilità!

Abbiamo detto che quella dello scorrere del tempo è una percezione. Ma questo cosa significa veramente? Le neuroscienze oggi ci dicono che il nostro cervello vive un unico PRESENTE! Quando ricordiamo il passato o immaginiamo il futuro la nostra coscienza, attraverso le sue fluttuazioni, espansioni e contrazioni, crea la sensazione di spostarsi nel tempo e nello spazio.

Ma non è proprio così. Ciò che accade davvero è che essa porta contenuti del passato o del futuro nel nostro PRESENTE! Si potrebbe dire che lo scorrere del tempo per come viene comunemente inteso è semplicemente un’illusione!

Facciamo qualche esempio:

ESERCIZIO DEL RICORDO:

  • Chiudi gli occhi e prova a pensare ad un momento della tua vita particolarmente piacevole, significativo ed emotivamente intenso (ad esempio la prima volta che ti sei sentito/a innamorata, o una volta in cui ti sei profondamente emozionato/a)
  • Ascolta cosa succede in te..
  • Avvertirai delle sensazioni particolari che richiamano quelle che hai vissuto quella volta


In questo momento hai portato qui ed ora quell’esperienza. Il tuo passato è PRESENTE!

ESERCIZIO DI IMMAGINAZIONE:

  • Chiudi gli occhi e prova a pensare a qualcosa che desideri ardentemente (ad esempio un progetto che vuoi realizzare)
  • Cerca di immaginare che, come per una strana magia, il tuo desiderio si sia pienamente realizzato
  • Ancora una volta lascia spazio all’ascolto...
  • Anche in questo caso avvertirai delle sensazioni particolari (gioia, soddisfazione, ecc.)


In questo momento il tuo progetto è qui. Il tuo futuro è PRESENTE!

Hai dato spazio all’ascolto? Sei riuscito/a a vivere quei contenuti? Hai avvertito sensazioni o emozioni, legate a quei contenuti? ALLORA ..hai vissuto una piccola esperienza di REGRESSIONE e di PROGRESSIONE!! Facile no?

Tieni presente comunque, che durante un’ipnosi l’Io cosciente viene un po’ “messo da parte”, e quindi quello che vivi è molto più Intenso e Coinvolgente.


Corso Ipnosi Regressiva Milano

Ultimi Articoli

Please publish modules in offcanvas position.