Cosa è l'Ipnosi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

"L'ipnosi non esiste... tutto è ipnosi" diceva Milton Erickson, padre dell'ipnosi moderna riferendosi alla straordinaria ricchezza e importanza dell'ipnosi e più in generare degli stati mentali. Il termine ipnosi è comunemente usato in maniera alquanto impropria e porta con se tutta una serie di false credenze che ne nascondono la vera essenza.
diventa quindi utile fare un po’ di chiarezza su che cosa è in effetti l’ipnosi, che cosa si può ottenere quali benefici e quali controindicazioni vi sono nel praticare questa tecnica.


Occorre innanzitutto dire che l’ipnosi è uno stato di coscienza, naturale o indotto, molto particolare in cui si manifestano tutta una serie di fenomenologie legate al mondo interiore e fisico dell’individuo che vi si sottopone.
in questo stato si vive una straordinaria connessione tra mente e corpo, connessione che normalmente non viviamo in maniera così chiara ed immediata.
Ma che cosa si intende con “stato di coscienza”?
Nella vita quotidiana possiamo sperimentare in noi la presenza di due “mondi” che sono in stretto rapporto dinamico tra loro:
Il primo è rappresentato dal rapporto che stabiliamo con il mondo esterno. Attraverso esso siamo in grado di andare al lavoro, vivere relazioni, nutrirci e compiere tutte quelle attività che normalmente sperimentiamo nel corso della nostra vita sociale. Sostanzialmente siamo nel campo del pensiero razionale.
Il secondo è il nostro mondo interiore, le nostre sensazioni, il nostro continuo dialogo interiore, i nostri sogni, le nostre fantasie ed aspirazioni.
come detto questi due mondi sono in continua interazione dinamica tra loro, in ogni momento siamo catturati maggiormente dal mondo esteriore (ad esempio quando stiamo effettuando una conversazione), in altri momenti è il mondo interiore che “prende il sopravvento” (tutti quei momenti in cui ci chiudiamo in noi stessi e riflettiamo, quando sogniamo ad occhi aperti, ecc).
le infinite gradazioni date dal rapporto di queste due istanze danno vita ad infiniti stati mentali o stati di coscienza.

Per semplificazione si indicano due grandi macro classificazioni:

  • SONNO: siamo quasi completamente assorbiti dal mondo interiore, nel sogno la logica del mondo convenzionale perde completamente senso (possiamo volare, essere donna o uomo, vivere situazioni “Irreali”), il mondo esteriore è quasi totalmente sopito. quasi e non totalmente infatti siamo in grado di destarci qualora ci dovesse essere un forte stimolo dal mondo esteriore (ad esempio un forte rumore).
  • VEGLIA: in questo caso le proporzioni si invertono, per svolgere i nostri compiti giornalieri dobbiamo portare la nostra attenzione a quello che accade fuori di noi, tuttavia gli stimoli che ci arrivano muovono in maniera più o meno forte il nostro mondo interiore.

Lo stato di ipnosi è uno stato che si trova tra il sonno e la veglia, potremmo dire uno stato di equilibrio dinamico tra interno ed esterno. Ogni volta che ci svegliamo o che ci addormentiamo passiamo naturalmente da uno stato di TRANCE.
Come dicevamo questo stato porta con se una incredibile connessione tra mente corpo e una particolarissima integrazione tra pensiero e sensazione. Questa condizione permette, tra le altre cose,  un accrescimento notevole della capacità di apprendimento facilitando in noi la possibilità di cambiamento.


Vediamo adesso quali sono le principali false credenze sull’ipnosi e alcuni punti da chiarire:


Chi è ipnotizzato è una marionetta nelle mani dell’ipnotista
FALSO: la persona che vive uno stato di trance ipnotica mantiene con se sempre uno stato di consapevolezza di ciò che sta accadendo ed è in grado di sottrarsi al processo induttivo.


Con l’ipnosi si può far fare qualsiasi cosa ad una persona, anche contro la sua volontà
FALSO: Proprio perchè rimane una parte di consapevolezza non è possibile far fare ad una persona qualcosa che vada contro i suoi principi morali ed etici.


Tutti sono ipnotizzabili
FALSO: bambini e anziani, per la loro particolare struttura psichica sono influenzabili ma non ipnotizzabili.


L’ipnosi può far andare “Fuori di testa”
FALSO: qualora il soggetto risulti essere idoneo ad una trance le sue strutture psichiche non possono essere stravolte da una trance.


Quali controindicazioni ci sono riguardo all’ipnosi?
Non si deve ipnotizzare persone che hanno gravi disturbi psichici o psichiatrici (schizzofrenia, psicosi, ecc) poichè questi individui hanno una struttura psichica debole o compromessa e richiedono progetti terapeutici strutturati e prolungati.


Solo gli psicologi possono usare l’ipnosi? In quali campi è utile l’ipnosi?
Psicologi, psicoterapeutici e figure mediche abilitate sono le uniche figure che possono utilizzare l’ipnosi in ambito terapeutico. Tuttavia l’ipnosi ha una vastissima gamma di applicazioni che esulano da questi contesti:

  • miglioramento delle prestazioni fisiche o psichiche (sport o studio)
  • miglioramento delle relazioni
  • diminuzione dello stress
  • recupero delle risorse interiori al fine di raggiungere un obiettivo (un esame, un colloquio di lavoro, ecc)
  • l’ipnosi da spettacolo
  • ridurre tensioni muscolari e indurre stati di quiete
  • e molto altro


in tutti questi casi l’ipnosi può essere svolta da un professionista che abbia acquisito, attraverso un serio percorso di formazione, come un counselor, un coach, un allenatore, o un ipnotista certificato.


In definitiva l’ipnosi rappresenta una straordinaria metodologia che ci consente di accedere alle nostre risorse interne e di migliorare notevolmente la qualità della nostra vita in innumerevoli situazioni.


Corsi Ipnosi Milano

Ultimi Articoli

Please publish modules in offcanvas position.